capodannopescara.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Pescara e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannopescara.com

La storia di Pescara

La storia della città di Pescara rivive ancora nei bellissimi monumenti

Storia di PescaraLa storia di Pescara è talmente antica che è sconosciuta e sicuramente precede il periodo della conquista romana. Il nome della città in antichità e del fiume che vi scorre era Aternum.

 

Pescara vecchia era collegata a Roma attraverso la Via Claudia Valeria e la Via Tiburtina. La città era un importante porto per il commercio con le province orientali dell'Impero.

 

Nel Medio Evo fu distrutta dai Longobardi e fu proprio in questo periodo che l'attuale patrono della città, San Cetteo, fu giustiziato dai Longobardi e fu gettato da un ponte con una pietra legata al collo.

 

La storia di Pescara ci dice che le origini dell'attuale nome “Pescara” derivano da “Piscaria”, ovvero “ricca di pesce”. Tra i vari avventurieri legati alla città di Pescara possiamo vedere Muzio Attendolo, morto in questa città, e Jacopo Caldora, che la conquistò nel 1435.

 

Negli anni successivi Pescara è stata ripetutamente attaccata dai veneziani e nel 1566 fu assediata da 105 galee turche.

 

All'inizio del 18° secolo la città di Pescara aveva circa 3.000 abitanti, metà dei quali vivevano a Castellammare. Nel 1707 fu attaccato dalle truppe austriache al comando del duca di Wallis: la città, guidata da Giovanni Girolamo II Acquaviva, ha resistito due mesi prima di capitolare.

 

Pescara è sempre stata una parte importante del Regno di Napoli, mentre nel 1800 divenne un importante presidio militare del regno di Giuseppe Bonaparte. Castellammare divenne proprio in questi anni un comune autonomo.

 

Nel 1814, la Carboneria di Pescara si rivoltò contro Gioacchino Murat e proprio qui, il 15 maggio 1815, il re sottoscrisse una delle prime costituzioni del Risorgimento italiano. Negli anni successivi Pescara è diventato simbolo della restaurazione violenta dei Borboni.

 

Negli anni successivi, Pescara fu fusa con la vicina città di Castellammare degli Abruzzi e alla fine è diventata la più grande città della regione. La nuova città ha subito dei pesanti colpi durante la seconda guerra mondiale e da allora è stata ricostruita in maniera massiccia, diventando una città molto moderna. Tra i vari monumenti di Pescara da ammirare ci sono la Cattedrale di San Cetteo e il teatro dedicato a D'Annunzio.

publisher
back to top